Acque di sentina: quali danni per l’ambiente

acque di sentina

Fra gli ecosistemi più danneggiati dallo sversamento di rifiuti ci sono mari e oceani, spesso luogo di abbandono sregolato di sostanze più o meno gravose. Nonostante oggi ci sia molta attenzione, con l’adozione di sistemi satellitari che rilevano gli scarichi durante la navigazione, non bisogna abbassare la guardia sull’importanza di smaltire correttamente i rifiuti.

Le acque di sentina sono delle miscele di acqua, fluidi oleosi, lubrificanti e grassi, liquidi detergenti e altri rifiuti chimici.

Esse provengono principalmente dalle attività di manutenzione dei macchinari a bordo delle navi.  

Come accennato precedentemente, i comportamenti irresponsabili legati allo smaltimento di rifiuti speciali stanno interessando in maniera sempre più consistente le acque del nostro pianeta. I traffici via mare portano imbarcazioni dalle diverse dimensioni e caratteristiche ad attraversare gli oceani per lungo tempo, necessitando quindi di una buona dose di carburante. 

Come si formano le acque di sentina?

Il motore in particolare, produce a lungo termine una serie di fluidi oleosi che si addensano nella sentina, la cui composizione risulta varia e altamente inquinante per le acque; il suo formarsi è dovuto all’addensamento di lubrificanti, liquidi detergenti, fluidi oleosi, prodotti chimici e acqua marina che con il passare del tempo penetra nella sentina. Ovviamente, questa lunga serie di prodotti inquinanti non è prodotta unicamente dal motore ma anche da tutte le restanti componenti meccaniche presenti in una determinata imbarcazione. Per quanto le autorità competenti siano sempre più attente in merito a questo rischio per l’ambiente, ogni giorno milioni di litri di acque di sentina vengono sversate in maniera irregolare ed irresponsabile, compromettendo il futuro dei nostri mari ed oceani. 

Come smaltirle correttamente? 

I rischi per l’ecosistema marittimo legati allo sversamento irregolare di acque di sentina sono alti. L’importanza di scegliere le metodologie giuste per la gestione e lo smaltimento di questo genere di rifiuti speciali passa inevitabilmente per la scelta di aziende competenti e professionali che sappiano come trattare determinate sostanze, anche in termini di riciclo. 

In Ecol Sea siamo specializzati nella raccolta di rifiuti speciali provenienti dalle navi. Siamo concessionari di questo servizio nei porti di Palermo, Porto Empedocle e Termini Imerese.

Tra i nostri clienti, alcune delle più note compagnie di navigazione nazionale ed internazionale, a cui garantiamo mezzi nautici ed automezzi predisposti al trasporto di rifiuti speciali sia in colli sia in cisterna in conformità alle norme vigenti.

Hai delle esigenze simili
o vuoi saperne di più su questo servizio?

Vuoi rimanere in contatto
con EcolSea?

Tag:
Condividi: