Amianto: quali sono i rischi per la salute?

amianto ecolsea

Se fino a qualche anno fa l’utilizzo dell’amianto era diffuso e consentito, oggi fa quasi paura solo sentir nominare la parola amianto o sospettare un residuo nella facciata di un palazzo o cantiere.

Perché l’amianto è pericoloso per la nostra salute?

Ci sono voluti diversi anni e casi studio clinici per capire che era un elemento comune in moltissime malattie respiratorie gravi, e non di rado anche mortali.

La ragione di tale pericolosità risiede nelle proprietà caratteristiche di questo minerale della sua struttura. È composto da fibre di diversa lunghezza e dimensione. Esso varia da una maggiore friabilità, come nel caso dell’uso nei tessuti, ad una compattezza estrema, ad esempio nelle lastre di eternit e di cemento amianto.

Composizione e tipologie

Le fibre contenute nell’amianto possono entrare nel corpo umano per inalazione. Ciò succede per la varie tipologie di amianto:

  • friabile;
  • allo stato puro;
  • compatto, anche se, per quest’ultimo, è necessario danneggiare il materiale o provocarne la rottura per rilasciare le fibre dannose.

Questo materiale inalato fa il suo percorso fino ai polmoni, su cui si deposita creando accumuli che non vengono espulsi attraverso il respiro.

Queste molecole costituiscono un grado di rischio elevato per l’insorgenza di malattie respiratorie. Queste possono riguardare sia i polmoni che la pleura. Possono causare da un’intossicazione di amianto al cancro polmonare.

Non è necessario che venga respirato a lungo prima di creare problemi ai polmoni: nel caso dell’amianto anfibolo, caratteristico per le sue fibre ad ago, basta una sola esposizione per intaccare il sistema respiratorio e creare enormi danni potenziali.

Trattandosi di particelle infinitesimali, inoltre, il problema dell’amianto friabile non riguarda solo il diretto interessato soggetto all’esposizione. In caso di particolari condizioni atmosferiche, come il vento ad esempio, questa pericolosa sostanza potrebbe essere trasportate e depositarsi anche ad una considerevole distanza, aumentando il rischio di contaminazione.

Cosa fare?

Se riscontri o dubiti della presenza di questo pericolo nelle tue vicinanze, è meglio fare subito una segnalazione ad un ente certificato per procedere alla rimozione.

La nostra squadra è altamente specializzata nel settore rifiuti speciali, in particolar modo ha maturato tanti anni di esperienza anche nelle operazioni di rimozione di amianto, offrendo un servizio completo e professionale. I nostri interventi prevedono:

  • sopralluoghi gratuiti in tutta la Sicilia;
  • interventi di rimozione a qualsiasi altezza e in punti di difficile accesso;
  • trasporto e avvio allo smaltimento;
  • bonifica di manufatti contenenti amianto e siti contaminati;
  • sostituzione di manufatti in amianto con nuovi elementi a norma;
  • servizi di campionamento per sorveglianza e monitoraggio dell’aria;
  • rilascio del FIR che attesta il corretto smaltimento del rifiuto;
  • rilascio della copia della documentazione trasmessa agli organi preposti.

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci. Il nostro staff vi risponderà nel più breve tempo possibile.

Hai delle esigenze simili
o vuoi saperne di più su questo servizio?

Vuoi rimanere in contatto
con EcolSea?

Tag:
Condividi: