La pulizia delle condotte: consigli per il fai da te

  • Home
  • Spurghi
  • La pulizia delle condotte: consigli per il fai da te

Gli scarichi possono intasarsi quando meno te lo aspetti, in bagno o in cucina. 
L’impianto idraulico può essere soggetto ad intasamento a causa di rifiuti alimentari, capelli o un accumulo di rifiuti non destinati ad essere evacuati nelle tubazioni come assorbenti igienici o salviette di carta. 
Se le condotte non vengono sottoposte ad una manutenzione regolare, possono verificarsi diversi problemi. Vediamo quali.

  • Cattivi odori: l’odore che si sprigiona non è molto gradevole e può essere potenzialmente dannoso per la salute della tua famiglia.
  • Acqua stagnante: il deflusso irregolare dell’acqua potrebbe causare la comparsa di acqua stagnante sul fondo del vostro lavabo.
  • Danni causati dall’acqua: se hai una parte intasata dei tuoi tubi, la pressione dell’acqua può causare perdite nei tubi idraulici.

Come evitare gli intasamenti nei tubi

A volte bastano poche e semplici azioni quotidiane per mantenere pulite le tue condotte ed evitare danni più seri che richiederebbero l’intervento di ditte specializzate in pulizia e disotturazione delle condotte, come Ecol Sea SRL
Per evitare problemi idraulici, ecco alcune misure precauzionali che puoi adottare per mantenere e pulire le tue tubazioni:

  • utilizzare un filtro per i lavabo impedirà ai residui di cibo di entrare nei tubi;
  • svuota correttamente il resto dei tuoi piatti e piatti nella spazzatura prima di metterli nel lavandino;
  • rimuovere i capelli dal piano doccia;
  • non versare olio o burro fuso nel lavandino, le sostanze grasse tendono ad aggrapparsi alle pareti dei tubi e ad indurire una volta fredde;
  • non gettare salviette nello scarico del bagno.

Metodi per pulire le condotte

Ecco alcuni metodi molto semplici che dovrebbero sicuramente aiutarti ad avere tubi perfetti.

  • Pulisci le tue condotte con acqua bollente: la massa d’acqua metterà pressione sui piccoli residui che potrebbero essere nei tubi. 
  • Bicarbonato di sodio: quando vuoi disinfettare qualcosa, il bicarbonato di sodio è davvero un valido alleato. Basta mescolare il bicarbonato di sodio con l’aceto bianco. Oltre a pulire efficacemente le tue tubature, questa miscela le deodora.
  • Detersivo per piatti: per quanto sorprendente possa sembrare, è perfettamente possibile pulire i tubi con del detersivo per piatti. Tutto quello che devi fare è versare due cucchiai di detersivo per piatti nello scarico e versarci dentro un secchio di acqua calda.

Perché non dovrebbero essere usati prodotti chimici?

Prodotti come l’acido solforico, la soda caustica o i pulitori di scarico sono molto pericolosi perché corrosivi e aggressivi sulla pelle.
Se questi prodotti sono dannosi per la tua pelle, lo sono anche per qualsiasi altro materiale e questo vale anche per le tue condotte in quanto potrebbero deformarle e deteriorarle.
Inoltre le sostanze chimiche utilizzate per uno scarico intasato possono aumentare l’inquinamento del nostro pianeta. Le acque reflue vengono evacuate dal gasdotto e questo, alle fogne della città. Le fognature, dopo il trattamento in un depuratore, finiscono in mare ed è anche così che troviamo mari sporchi e inquinati da tutto ciò che è stato gettato nelle tubazioni.

Hai delle esigenze simili
o vuoi saperne di più su questo servizio?

Vuoi rimanere in contatto
con EcolSea?

Tag:
Condividi: