Trasporto in ADR: di cosa si tratta

  • Home
  • Trasporto in ADR: di cosa si tratta

Trasporto in ADR: di cosa si tratta

  • Home
  • Trasporto in ADR: di cosa si tratta

Quando parliamo di trasporto ADR indichiamo il trasporto di materiali pericolosi associabili a rischi per l’uomo o l’ambiente. Con la ratifica in Italia, legge 1839 del 1962, dell’accordo Europeo di Ginevra relativo al trasporto internazionale di merci pericolose le aziende hanno dovuto dotarsi di trasportatori e addetti al carico merci adeguatamente formati. ADR è l’acronimo di Accord Dangereuses Route, la norma si compone di 17 articoli a cui ogni anno si sommano due emendamenti di aggiornamento. Il personale che assume i rischi del trasporto, del carico o scarico di tali materiali deve essere formato e responsabilizzato rispetto ai pericoli inerenti eventuali errori o emergenze.
Le merci pericolose sono classificate secondo i rischi da esse scaturibili, sulla base di questa classificazione la norma determina le misure atte al contenimento del rischio che devono essere rispettate. La norma determina che ogni azienda deve dotarsi di un suo consulente ADR

Consulente ADR

Il consulente interno è colui che ha il compito di predisporre i piani atti al rispetto della normativa in vigore e le azioni per prevenire i rischi del trasporto. Il consulente interno può essere affiancato nel suo lavoro da un professionista esterno che lo guida nella redazione dei piani e delle istruzioni operative. Molte ditte che si occupano dello smaltimento dei rifiuti pericolosi offre questo servizio. La normativa è in continua evoluzione e non sempre l’azienda può assumersi il costo della formazione costante che sarebbe richiesta, risulta meno oneroso rivolgersi a ditte esterne che non solo si occupano della raccolta e smaltimento dei rifiuti pericolosi ma anche della pianificazione e della gestione dei rischi.

Trasporto ADR

Anche il personale addetto alla guida e al carico e scarico delle merci deve essere adeguatamente formato al rispetto delle norme. A seconda della tipologia delle merci pericolose variano i protocolli da rispettare, compito di coloro che si occupano del trasporto è assicurarsi che gli imballi siano coerenti con il rischio rappresentato da queste sostanze. La normativa prevede un coinvolgimento legale di tutto il personale addetto in caso di danni derivanti da un trasporto ADR. Per tale motivo coloro che sono coinvolti nelle attività ADR devono essere formati e informati sulle responsabilità inerenti tali trasporti. 

Le ditte specializzate

Per tutta una serie di motivi sopra riportati può non essere conveniente per le aziende assumere il rischio e il costo relativo al trasferimento di materiali altamente inquinanti e pericolosi. Le ditte specializzate, come Ecol Sea SRL, assicurano la professionalità necessaria per tali trasporti. Nel tempo rivolgersi a professionisti può rilevarsi una scelta economicamente vantaggiosa e sicura.

Le merci classificate pericolose

Le merci così classificate sono quelle materie che hanno una natura biochimica in grado di produrre danni a persone o ambiente. Sono classificate sulla base della classe di rischio che rappresentano, nell’accordo europeo per il trasporto ADR le classi sono 9. Questi materiali possono trovarsi in varie forme, liquida solida o gassosa. A seconda della forma e della classe di rischio sono previsti imballaggi, modalità di trasporto ed etichettatura degli imballi differenti.

Hai bisogno di maggiori informazioni?


    I dati verranno trattati nel rispetto delle normative vigenti ai sensi dell'art.14 del Regolamento UE 2016/679.