Controllo e manutenzione di una cisterna di gasolio

cisterne di gasolio Ecol Sea palermo

Effettuare il controllo e la manutenzione delle cisterne di gasolio è fondamentale per evitare l’insorgere di danni all’ambiente circostante. Un serbatoio può essere fuori terra o interrato. Un serbatoio si definisce interrato quando non è direttamente e visivamente ispezionabile la totalità della superficie esterna.

In questo articolo vediamo quando bisogna provvedere alla manutenzione delle cisterne di gasolio e come si procede alla sua dismissione o se possibile al suo adeguamento.

Manutenzione di una cisterna di gasolio: quando provvedere

La normativa vigente stabilisce specifici adempimenti a carico del proprietario ovvero del gestore del serbatoio. Questi sono tenuti a:

  • la tenuta e la custodia di un registro su cui vengono annotati gli esiti dei controlli periodici
  • la verifica periodica della tenuta del serbatoio, mediante l’effettuazione delle prove di tenuta
  • la tenuta della documentazione inerente le caratteristiche costruttive e d’uso del serbatoio

Adeguamento cisterne interrate

L’intervento di risanamento può essere effettuato su serbatoi esistenti di cui sia stata verificata l’integrità strutturale, al fine di aumentare il livello di sicurezza ambientale. Qualora non risulti strutturalmente idoneo, si renderà necessario procedere alla sua dismissione.

Gli interventi di risanamento possono essere eseguiti mediante:

  • applicazione di un rivestimento anticorrosione sulle pareti interne del serbatoio in materiale che sia compatibile con il liquido contenuto, con uno spessore minimo di 2,5 µ (risanamento temporaneo);
  • installazione di un sistema di protezione catodica la cui applicazione necessita di una valutazione accurata in quanto di non semplice esecuzione su manufatti vetusti;
  • realizzazione di una cassa di contenimento in calcestruzzo rivestita internamente con materiale impermeabile e con monitoraggio in continuo delle perdite;
  • inserimento all’interno del serbatoio di una parete in materiale composito compatibile con il liquido contenuto.

Dismissione di una cisterna di gasolio

La dismissione di un serbatoio interrato è accompagnata da accertamenti sulla sua integrità e conseguenti indagini ambientali, volti a verificare la presenza di contaminazioni delle matrici acqua, suolo, sottosuolo, derivanti da perdite, che qualora accertate, costituisca condizione per gli obblighi di comunicazione previsti ai sensi degli artt. 242 e 245 c.2 del D.lgs. 152/06 e s.m.i. e conseguenti interventi riparatori.

In caso di dismissione del serbatoio il proprietario è tenuto al suo svuotamento e alla conseguente bonifica interna, nonché alla messa in sicurezza temporanea fino alla rimozione e smaltimento o alla messa in sicurezza definitiva.

Installazione di cisterne di gasolio interrate

Una volta dismessa una vecchia cisterna interrata di gasolio, si può procede all’installazione di nuova cisterna che può essere realizzata a doppia parete o a parete singola, compatibilmente con le norme di sicurezza e antincendio dei VVFF.

Ecol Sea si occupa di bonifica, dismissione e gestione di cisterne e serbatoi interrati, attraverso una gestione professionale di tutte le operazioni connesse a queste attività.

Hai delle esigenze simili
o vuoi saperne di più su questo servizio?

Vuoi rimanere in contatto
con EcolSea?

Tag:
Condividi: